il Coordinamento incontra l'Assessore Regionale alla Salute Simone Bezzini.

Argomento il PASS (Percorsi Assistenziali per Soggetti con bisogni Speciali)

23/02/2023


 


Lunedì 20 si è svolto, presso l’Assessorato alla Salute della Regione Toscana, un incontro fra alcuni membri del Coordinamento regionale delle associazioni per l’Autismo, Marino Lupi, Sandra Biasci e Simona Vasile e L’assessore alla Salute della Regione Toscana, Simone Bezzini, con la Dott.ssa Michela Maielli dirigente del settore Settore assistenza ospedaliera, qualità e reti cliniche. Oggetto della riunione: il programma PASS (Percorsi assistenziali per soggetti speciali).

È stata una riunione interessante, di quelle riunioni che prima del covid si facevano con relativa frequenza e che ora purtroppo facciamo con grande difficoltà. È necessario riprendere questa abitudine. È necessario che le associazioni tornino a proporsi.

L'argomento della riunione è stato la DGRT 666 del 19-06-2017, “Equità di accesso ai servizi sanitari delle persone con disabilità. Approvazione delle linee di indirizzo e del modello di intervento regionale PASS - Percorsi Assistenziali per Soggetti con bisogni Speciali”. La delibera che istituisce il programma PASS. La delibera regionale ha ormai sei anni e in tante parti della Toscana rimane inapplicata. Per questo abbiamo chiesto l’incontro e abbiamo chiesto quali sono i programmi a breve per la ripresa della realizzazione del programma PASS ritenendo il ritardo di attuazione, pensando ai bisogni di salute delle persone con autismo, in ogni caso, un ritardo difficilmente spiegabile.

Abbiamo voluto nuovamente sottolineare che i nostri figli sono dei cittadini a cui si deve dare una risposta al bisogno di salute. Quando si fa sanità si parte da chi ha più bisogno, da chi è più fragile e da lì si realizza il servizio rendendolo ancora più facile per il "normale".

Abbiamo posto l’attenzione alla differenza fra la risposta "prestazionale" e la presa in carico: l'obbiettivo del PASS non può essere quello di fare prestazioni speciali in un ospedale per normali ma quello di realizzare "ospedali PASS" ovvero ospedali realizzati con percorsi che prevedano le fragilità, percorsi per fragili che non ostacoleranno chi va più veloce, cosa che succede se si fa al contrario.

L'assessore ha ascoltato la discussione e ha chiuso dando mandato alla dott.ssa Maielli, dirigente del servizio, di accelerare sul Pass:  pronto soccorso, formazione, interventi di elezione, proponendo di rivederci a breve.

Abbiamo ascoltato e apprezzato le parole dell’Assessore Simone Bezzini che, oltre ad impegnarsi per dare nuovo impulso al programma PASS, ha voluto tranquillizzarci in quanto il PASS rappresenta per la Giunta Regionale Toscana una importante priorità

 

Notizie

Cari amici, amici degli Ortolani Coraggiosi, con grande emozione sono a dare una grande...

Un nuovo anno è iniziato. Ormai è lontano il 2002, quando Autismo Toscana, la nostra associazione regionale che sostiene i diritti...

di Marino Lupi

 

Ottobre 2013...

Salve a tutti amici,

avrete sicuramente notato la mancanza in giro del furgone degli Ortolani Coraggiosi, la nostra assenza ai consueti...

Sostieni e premia la nostra attività, l'attività di Autismo Toscana. Premia il nostro coraggio nel portare avanti la battaglia...