E' di nuovo 2 Aprile - Siamo ancora qui

XIV Giornata mondiale della consapevolezza dell'autismo

31/03/2021

E quindi eccoci nuovamente al 2 Aprile, così inizia il comunicato stampa del Coordinamento Toscana delle Associazioni per l'Autismo per la presentazione del prossimo grande evento che si terrà venerdì prossimo a Firenze. Un nuovo grande evento a due anni di distanza dalla grande manifestazione del 2 aprile 2019 “e ora la vita”.

“Imparo...posso lavorare”. Ecco lo slogan di questa nuova manifestazione che si terrà al Cinema della Compagnia di Firenze che funzionerà come uno studio televisivo. Una manifestazione che arriverà in tutte le case attraverso i social.

Di nuovo 2 aprile, quindi. Molti amici, molte persone che stimo ritengono questa ricorrenza, voluta dall'ONU, arrivata alla XIV edizione, una giornata, una festa vuota, che non serve. Non serve, sostengono in molti, accendere i riflettori sui nostri figli un giorno l'anno lasciandoli nell'ombra per i rimanenti 364. Affermazioni e posizioni che non posso non condividere. Il Coordinamento ha deciso però di esserci ancora una volta, accanto, al fianco dei nostri figli. Ci vogliamo essere, più forti di ogni forma aggiuntiva di isolamento da covid, più forti di ogni mortificazione dovuta ad essere stati relegati, come soggetti ultra fragili, a vaccinarsi dopo agiate categorie professionali al sicuro nelle loro dimore, nel loro protetto smart working o nei propri studi dorati. Più forti di ogni prevedibile esaurimento psicofisico dopo un primo lockdown fatto di abbandono totale ed un inverno difficilissimo pieno di mille insidie. Siamo ancora qui, quelli delle duemila persone per le vie del centro a Firenze, guidati da Marco Cavallo il 2 aprile 2019. Siamo ancora qui presenti al nostro compito: sostenere i nostri figli più fragili, aiutarli a far sentire la loro voce, spesso non ascoltata non solo perché mancante, aiutarli a gridare “e ora la vita”, a gridare la loro voglia di vivere.

“Imparo...posso lavorare”, questo è ciò che ci dicono quest'anno i nostri figli, questo è il titolo della manifestazione di quest'anno. Imparo ci dicono. E come potremo negarlo. Persone talvolta gravemente colpite da una disabilità, l'autismo, che per tutta la vita lottano ed imparano regole e modi di vita a loro spesso incomprensibili. Persone che per vivere imparano tante più cose di quante una persona”normale”possa immaginare. Per loro, per noi, non c'è niente di naturale come spesso naturale è l'evoluzione di crescita di un bambino o di un giovane. Ogni piccolo passo è una conquista difficile da realizzare. Imparano a stare e a vivere in un mondo con regole e consuetudini che non gli appartengono ed è così per tutta la vita. Perché quindi non potrebbero imparare anche un piccolo, anche semplice lavoro, magari anche protetto. Perché? Semplicemente perché non glielo permettiamo. Abbiamo spesso, purtroppo, altri progetti per loro. Posso lavorare ci dicono. Ecco perché noi saremo qui in questo 2 aprile, quando si accenderanno i riflettori, saremo qui a dire “posso lavorare”. Ma saremo qui anche purtroppo per continuare a denunciare scellerati progetti antitetici alla vita che ci vorrebbero confinare in istituti, villaggi per disabili, luoghi bui e tristi dove separare la disabilità, dove concentrare lo stigma, dove fare asili per adulti, RSA per disabili: manicomi mascherati.

Siamo ancora qui.

Saremo al Cinema della Compagnia di via Cavour a Firenze che trasformeremo in uno studio televisivo. Dal nostro studio arriveremo in tutte le case, in tutti i computer, tablet e telefonini attraverso i social, dove saremo in diretta venerdì 2 Aprile dalle 15.30 alle 18.30 collegandosi alla pagina del Coordinamento @CoordinamentoAssociazioniAutismoToscana.

Con noi ci saranno tanti amici dei nostri ragazzi, amici illustri che voglio aggiungere la loro voce alla nostra e che ringraziamo di cuore. Attraverso la rete arriveremo a tutte le persone che vorranno stare con noi, che vorranno sostenere la battaglia di queste persone che ogni giorno si alzano e affrontano giornate molto complicate con grande voglia di vivere e che oggi ci dicono “Imparo...posso lavorare”

 

Marino Lupi

Presidente Associazione Autismo Toscana

 

 

Galleria immagini

Newsletter

Inserisci la tua mail
Leggi l'informativa sulla privacy

Notizie

Mercoledì 8 settembre si è svolta un'audizione del Coordinamento Regionale delle Associazioni per l'autismo in III...

Dopo 48 anni torna Marco Cavallo in una nuova versione ed incontra Saverio Tommasi.
Domenica 13 giugno 2021 dalle 16,30 a Fucecchio presso...

Ed eccoci al nostro appuntamento annuale e a fare il punto della situazione sulla “Borsa di Studio...

Il Coordinamento Toscano delle Associazioni per l'autismo ha scritto

La nuova versione verrà costruita venerdì 7 maggio a Fucecchio da ragazzi e persone con autismo insieme all'artista Antonio Massarutto

Torna Marco Cavallo: le persone con autismo rilanciano il simbolo...