Nasce la pagina degli "ortolani coraggiosi"

01/12/2015

Oggi nasce ufficialmente la pagina degli "ortolani coraggiosi". La pagina va ad arricchire il sito di www.autismotoscana.it, sito ormai riferimento nel mondo dell'autismo con i suoi14 anni di vita. Tante sono le pagine scritte che raccontano la storia di un movimento che ha contribuito a scrivere pagine importanti dell'autismo degli ultimi anni. Ora abbiamo sentito il bisogno di dedicare una pagina ad una esperienza che sta segnando profondamente la storia dei nostri ragazzi. L'esperienza degli ortolani coraggiosi in Ventignano, una località di San Pierino Fucecchio dimostra che si può continuare ad immaginare un futuro per queste persone. Un futuro che possa portare a delle opportunità di vita e non solo presa in carico. Un fututo di persone con disabilità, ma persone. (Persone con disabilità, non malati, come ha stabilito una recente sentenza del Consiglio di Stato ). Con questa pagina accompagneremo le attività di queste persone e sosterremo il loro sogno di avere una vita che abbia un senso anche attraverso un'attività lavorativa che renda dignitose le proprie giornate.

Gli ortolqni coraggiosi hanno il loro logo (nel riquadro in alto), e anche questo, come gli altri, è stato disegnato, per Autismo Toscana, da Alberto Silva, un nostro amico, un amico dei nostri ragazzi.

Perchè "Ortolani coraggiosi"

Ortolani coraggiosi prende spunto da Capitani coraggiosi (Captains Courageous), romanzo del 1897 di Rudyard Kipling che uscì a puntate negli Stati Uniti nella rivista MacClure's Magazine.Harvey Cheyne è un ragazzino di quindici anni, figlio di un ricco magnate delle ferrovie americane: alla sua età ha già tutto e non conosce il valore della fatica e del denaro guadagnato col sudore.Durante una traversata per l’Europa il ragazzo cade dalla nave e viene salvato da una barca di pescatori, la We're Here (Noi siamo qui), sotto la guida del burbero capitano Disko Troop. Lì impara a conoscere e apprezzare la lealtà e la solidarietà degli uomini di mare, di poche parole ma di grande coraggio.Nasce così uno stretto legame tra l'equipaggio composto dal capitano, dal superstizioso Manuel, dal carismatico Long Jack, dall'ex soldato Tom Platt, dallo zio Salters e il suo misterioso amico Pennsylvania Pratt (divenuto pazzo dopo aver perso tutta la famiglia in un'alluvione) e da altri personaggi. Il ragazzo si ritrova ad essere felice di ricevere 10 dollari e mezzo al mese per il faticoso lavoro e a gioire di ogni piccolo successo e ad ogni nuova lezione. È aiutato anche da Dan, mozzo di bordo e figlio di Disko Troop, dal quale riesce ad ottenere la stima. Il ragazzino viziato diventa così un giovane consapevole ed un perfetto marinaio.

Come il protagonista di questo romanzo i nostri Ortolani Coraggiosi, aiutati dagli agricoltori della Cooperativa Sisergic@, dagli educatori e da tutti noi, attraverso questo tipo di attività e lavoro, potranno diventare delle persone maggiormente consapevoli, gioire di ogni piccolo successo e crescita ed essere felici di poter avere un riconoscimento del proprio lavoro.

Newsletter

Inserisci la tua mail
Leggi l'informativa sulla privacy

Notizie

Il covid 19 ha cambiato la nostra società, i nostri modi di vivere, spesso i nostri modi di pensare. Molte aziende, molte attività...

I soci del Calzaturificio Freeland di Fucecchio, guidati da Claudio Tiezzi, hanno deciso di continuare a camminare accanto agli Ortolani...

Sostieni e premia la nostra attività, l'attività di Autismo Toscana. Premia il nostro coraggio nel portare avanti la battaglia...

Comunicato Stampa del Coordinamento Regionale Toscano delle Associazioni per l'Autismo

 

Disabilità e...

Riportiamo con piacere sulle pagine del nostro sito  il