Un incontro sul progetto PASS richiesto dal Coordinamento delle Associazioni Toscane per l'Autismo

09/02/2020

Il Coordinamento Toscano delle Associazioni per l'Autismo ha scritto all'Assessore alla Salute Stefania Saccardi per chiedere un incontro per parlare del progetto PASS Regionale. Le Associazioni seguono con grande attenzione lo sviluppo del  Progetto PASS (Percorsi assistenziali per soggetti con bisogni speciali) e chiedono un incontro per:

 

  •              fare il punto della situazione sui singoli ospedali indicati come sede PASS: Grosseto,Arezzo, Poggibonsi, Livorno, Pontedera, Versilia, San Giovanni di Dio Firenze, Siena Le Scotte, Firenze Careggi, Pisa Cisanello;

  •  

  •              fare il punto in particolare, sul servizio PASS dell’Ospedale di Empoli, che essendo il servizio che prima degli altri è partito, si trova a dover rispondere a esigenze da tutto il territorio regionale con conseguente allungamento delle liste di attesa. Vorremmo discutere della necessità di ampliamento di tale servizio o della diffusione nelle altre ex ASL;

  •  

  •              conoscere i motivi per cui gli ospedali di Massa, Lucca, Prato e Pistoia, non sono stati indicata come sedi per lo sviluppo del PASS;

  •  

  •               rappresentare le difficoltà che persistono nell’accesso tramite il portale PASS, lo scarso supporto avuto e avere notizie in merito a quanto concordato nella riunione dello scorso 23 ottobre;

  •  

  •               Affrontare l’argomento dell’odontoiatria speciale che rappresenta un punto molto complicato del sistema PASS, non sufficientemente sviluppato. La necessità di ampliare tale servizio è estremamente evidente e in particolare la necessità di ampliare il servizio di secondo livello ovvero della sala operatoria, dove le persone non collaboranti, molti dei nostri figli, possono essere curati, anche negli ospedali territoriali, senza dover ricorrere agli ospedali universitari e con liste d’attesa normali. Infatti le liste d’attesa sono estremamente lunghe sia per i servizi ambulatoriali sia per le cure in anestesia. Inoltre, dovremo affrontare anche il problema delle urgenze odontoiatriche attualmente senza soluzioni;

  •  

  •                Infine, ma non ultimo, vorremmo capire se e come sarà affrontato il capitolo dell’emergenza-urgenza (118 e Pronto soccorso), che resta un punto cruciale e problematico, soprattutto finché non sarà a regime il PASS. Nel percorso della formazione l’urgenza è stata lasciata come ultimo punto e deve essere ancora affrontata. Siamo molto in ansia per questo aspetto, i nostri figli possono, come tutti, avere urgente bisogno cure e hanno diritto ad essere curati nel più breve tempo e nel miglior modo possibile al di fuori di ogni forma di contenzione. Pertanto oltre a sollecitare da ora l’avvio della formazione di questo aspetto vorremmo conosce qual è lo stato dei lavori per l’implementazione nei Pronto Soccorso di quanto previsto dalla delibera 666/2017.

  •  

Per leggere il testo della richiesta clicca qui

 

Newsletter

Inserisci la tua mail
Leggi l'informativa sulla privacy

Notizie

Riportiamo con piacere sulle pagine del nostro sito  il

Martedì 14 giugno la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva un disegno di legge che sui social network e sui...

La Regione Toscana intende favorire la vita di relazione e l'inclusione sociale delle persone con...

Delibera regione Toscana N 393 del 30-03-2015

Pubblichiamo e mettiamo a disposizione dei nostri lettori e di tutti gli amici dei...