Un 25 Aprile anche per la disabilità

24/04/2019

Il 2 aprile 2019, per le strade di Firenze, hanno sfilato circa 1500 persone che con una voce sola hanno gridato e cantato “e ora la vita”.

Hanno sfilato per ribadire:

  • il loro diritto alla scuola e al lavoro
  •  
  • il loro no, definitivo, ad ogni forma di istituzionalizzazione ed emarginazione
  •  
  • il loro diritto ad essere pienamente coinvolti, sempre, per decisioni che li riguardano: niente su di noi senza di noi
  •  

Hanno manifestato per ribadire nuovamente il loro diritto ad una vita libera e autodeterminata:

  • liberi di vivere con la famiglia, gli amici e la comunità di apartenenza
  •  
  • liberi di crescere, esprimere e coltivare i propri desideri e talenti
  •  
  • liberi di autodeterminarsi nel proprio progetto di vita.

Hanno sfilato per ribadire il proprio diritto a realizzare il proprio progetto di vita come previsto dalla legge italiana.

Una grande manifestazione all'insegna della libertà, libertà che gli italiani hanno ottenuto con il 25 aprile 1945.

Per le persone disabili questa meta è ancora lontana, troppi i pregiudizi, i vincoli e limitazioni che la società attuale dissemina lungo il loro cammino di vita.

Forse abbiamo bisogno anche noi di un nostro 25 aprile e forse il percorso che ci porterà a questa meta è iniziato il 2 aprile 2019.

 

Buon 25 aprile a tutti.

 

 

Newsletter

Inserisci la tua mail
Leggi l'informativa sulla privacy

Notizie

Riportiamo con piacere sulle pagine del nostro sito  il

Martedì 14 giugno la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva un disegno di legge che sui social network e sui...

La Regione Toscana intende favorire la vita di relazione e l'inclusione sociale delle persone con...

Delibera regione Toscana N 393 del 30-03-2015

Pubblichiamo e mettiamo a disposizione dei nostri lettori e di tutti gli amici dei...